• ◊ ERACE LESTIS
  • ♦ Reviews & Comments
  • 2013, anno delle super-Comete

    comete e asteroidi

    2013, l’anno delle super-comete

    by Erace Lestis

    Interessanti relazioni esistono tra comete ed evoluzione umana.

    Questo breve articolo vuole semplicemente essere un’introduzione al 2013 quale anno astronomicamente straordinario, con il passaggio di due super-comete e meteoriti visibili dalla terra.

                                                       

    Sottili e potenti energie di rinnovamento irradieranno dalle comete e meteoriti e sarà particolarmente importante arrivare alla primavera di quest’anno (passaggio della prima cometa) in buona forma fisica e psichica, per trarre massimo beneficio da questo raro evento cosmico. Potrebbe verificarsi un “boom” energetico globale poiché, afferma Rudolf Steiner, le comete, quando appaiono, innescano nel flusso evolutivo umano sempre qualcosa di nuovo e rivoluzionario (I).

     

    Se il 2012, globalmente conosciuto come l’anno della “Fine dei Tempi”, è comunque passato senza nessuna “fine del mondo” ma con catastrofi naturali, guerre e disagio sociale in aumento, il 2013 potrebbe rivelarsi come l’anno della ‘svolta’.

    In numerologia il 12 rappresenta l’ordine, il compiuto e la completezza - 12 mesi, 12 apostoli, 12 costellazioni ecc. Il 13 rappresenta la rottura dell’equilibrio, la sfortuna in folklore ma un numero magico in senso evolutivo… Giuda era il 13mo apostolo ed esisterebbe una 13ma costellazione conosciuta dagli antichi iniziati.

    Recenti articoli su LA STAMPA.IT E LA REPUBBLICA.IT confermano che il 2013 sarà l’anno delle super-comete e degli asteroidi, come segue:

    1) Cometa PANSTARRS, visibile dalla terra a marzo 2013. Secondo l’astrofisico Gianluca Masi del Planetario di Roma, Panstarrs è una cometa nuova, non periodica, non ha cioè precedentemente incrociato l’orbita terrestre. Masi afferma anche che la cometa porta con se le molecole originarie del sistema solare.

    2) Cometa ISON, visibile dal 28 novembre 2013 a gennaio 2014; potrebbe superare la luminosità della luna piena e sarà visibile anche in pieno giorno nell’Emisfero Nord.

    3) Asteroide “APOPHIS” (termine greco per  APEP, il Distruttore o dio del male nella mitologia egizia), passerà vicino la terra il 9 gennaio 2013 (320 metri, pesa 27 milioni di tonnellate). Gli scienziati della NASA dicono che non ci cascherà in testa questa volta ma ci sono rischi di collisione con la terra nel 2029 e soprattutto nel 2036, quando Apophis sarà di ritorno. Nel 2029 Apophis passerà a circa 22 000km dalla terra (la luna dista circa 400 000km). Una distanza cosi prossima non è mai stata osservata in tempi moderni. Apophis passerà dunque ad una distanza inferiore dei satelliti geospaziali, che orbitano a 36 000km. Per la prima volta nella storia astronomica, un asteroide è stato classificato, per la sua probabilità di collisione, al secondo grado della Scala Torino (1-10). L’impatto con la terra avrebbe la forza di 25 000 bombe atomiche (lemonde.fr).

    4) Asteroide 2012DA14 che passerà il 15 febbraio

    Secondo Rudolf Steiner le comete rappresenterebbero l’incarnazione del femminile primordiale cosmico ed hanno natura elementale. Portano con sé sempre qualcosa di ‘rivoluzionario’ e ad intervalli irregolari appaiono nel cielo per facilitare certi avanzamenti fisico-eterici nell’uomo. Appaiono cioè quando l’umanità si trova a un punto fondamentale nel corso dell’evoluzione spirituale, per innescare il processo di nascita di nuove facoltà psico-sensoriali. Attenzione particolare è dovuta al fatto che l’influenza delle comete agisce sia su uomini che su donne (in quanto esistono caratteristiche femminili in ambo i sessi) – e quest’influsso cometario sarà portatore di energie preistoriche e primitive di natura astrale, istintiva, sentimentale e passionale. Quanto più ‘femminile’ sarà la natura di un individuo, tanto più sarà costui permeabile all’azione delle comete. Il cervello, nella sua parte femminile, è molto più aperto alla novità e al rinnovamento rispetto alla parte maschile, che invece ha difficoltà ad accettare sovversioni e cambiamenti (II).

    Ogni cometa ha la sua particolare funzione, specifica rispetto all’epoca storica in cui si manifesta. In generale, le comete aiutano lo sviluppo dell’autocoscienza e l’evoluzione dell’Io umano. La cometa Halley, apparsa nel 1759, 1835, 1910 e 1986, avrebbe, secondo Steiner, progressivamente modificato la struttura del cervello umano in modo da rendere possibile la nascita dell’Illuminismo, cioè l’era della ragione e della logica, capostipiti della scienza moderna. Senza il passaggio della cometa Halley, non sarebbe stato possibile per l’uomo creare la chimica, l’enciclopedia e molti scritti medico-scientifici che hanno rivoluzionato, per esempio, il modo di curare malattie o investigare il mondo, rispetto ai secoli e millenni precedenti (Halley sarebbe oggi una cometa ‘fuori moda’ poiché spingerebbe le menti ancora di più nel materialismo e la sua influenza, secondo Steiner, andrebbe combattuta).

    Che cosa porteranno le comete Panstarrs e Ison? Se inserite nell’attuale contesto storico – 2012/ Fine dei Tempi –  si possono fare delle supposizioni.

    Non siamo, in effetti, entrati o comunque astrologicamente prossimi all’Età dell’Acquario? Forse troppo poche persone sanno che il 2012, profetizzato come “fine del tempo” non solo dai Maya ma da altre antiche tradizioni (III) – è in effetti la data simbolo per il chiudersi di certi cicli cosmici, compresa la fine del “Kali Yuga” (cioè “l’età nera” o l’era del materialismo).

    A questa fine seguirebbe una nuova era di ‘riapertura’ dell’uomo al mondo spirituale, quella realtà soprasensibile che la ragione, la logica e la scienza naturale hanno fin’ora negato, per determinate ragioni evolutive (cioè per permettere all’uomo di sviluppare la coscienza atea e il libero arbitrio).

    Per poter comprendere e vivere personalmente i grandi tesori della fase ‘ascensionale’ del nuovo ciclo cosmico, non è forse necessario rinnovare le proprie facoltà intellettuali e percettive? Non è forse vero che qualcosa ‘sta cambiando’ profondamente nell’uomo contemporaneo? Bambini indaco, ‘sfere di luce’, avvistamenti UFO (il ritorno dei “Signori delle stelle” secondo i Maya); ‘cerchi nel grano’ (il vero grande mistero del XX secolo, inspiegabile per la scienza moderna); il dilagare di omosessualità e bisessualità, l’emancipazione sempre crescente delle donne, rivoluzioni e sommosse popolari (particolarmente quelle arabe), nonché il crescente dissesto geologico (terremoti, alluvioni, cambiamento del clima) – non sono forse sintomi di un cambiamento epocale globale?

    E’ forse solo un caso che il 2013 vedrà eventi cosi eccezionali quali il passaggio di comete e asteroidi?

    comet hale-bopp

    Cometa Hale-Bopp

    Molti ricorderanno la cometa che apparse la notte della Natività – che si sia Cristiani o Buddisti o Musulmani poco importa, la nascita di Gesù ha cambiato il corso della storia mondiale. Non è detto che le comete Panstarrs e Ison abbiano un effetto equivalente, è utile tuttavia prepararsi affinché il loro passaggio non provochi disastrosi effetti collaterali.

    Le forze oscure contenute nella nostra psiche potrebbero venir sollecitate da questo ‘boom’ energetico stellare in senso negativo, se nella nostra vita sono presenti forti passioni, rancori, odio, depressioni, conflitti irrisolti, collere, stress psico-fisico. L’influenza delle comete, in generale, agisce in particolar modo su forza di volontà e libero arbitrio che sono, si sa, connessi a salute psichica e senso etico, cioè all’evoluzione dell’”IO”.

     

    La vita umana sulla terra dipende dalla regolarità di certi ritmi cosmici (giorno/notte; sole e le quattro stagioni, luna e ciclo lunare) e fisiologici (sonno/veglia; ritmo respiratorio, circolazione del sangue ecc). Il regolare, ripetitivo e ciclico moto solare, lunare e planetario, assicura la nascita e crescita di tutte le creature viventi (umane, vegetali e animali) e la rotazione stessa del pianeta terra. Tutto ciò che invece accade irregolarmente,  come il passaggio o caduta di meteoriti e comete è invece connesso, secondo Rudolf Steiner, a ciò che sviluppa la volontà e il libero arbitrio nell’uomo (e dunque il progresso della civiltà umana).

     

    A priori tuttavia, c’è una sostanza fondamentale per lo sviluppo di forza di volontà e libero agire nell’uomo, una sostanza presente dovunque nel cosmo e sulla terra: il ferro, contenuto in grandi quantità anche in meteoriti e comete. Il latte materno non contiene praticamente ferro, e nonostante un neonato scalci parecchio, non si puo dire che abbia ancora pensiero indipendente o coscienza di sé. E’ solo con lo sviluppo del senso dell’Io che il bambino ha bisogno, e in effetti ricerca, tutti quegli alimenti che contengono ferro. Il ferro è infatti necessario, per Steiner, allo sviluppo della volontà e libero arbitrio e la mancanza di ferro nel sangue (anemia) determina una forza di volontà debole, carenza che in molti casi si manifesta esteriormente con voce fiacca, indecisione ed espressione verbale confusa (vedi nota IV).

     

    Se il XXI secolo è dunque l’inizio di un nuovo ciclo cosmico (Età dell’Acquario, il “Quinto Sole” dei Maya, la nuova era di Abraham (V))  – il passaggio delle due super-comete Panstarrs e Ison potrebbe essere propedeutico alla nascita di nuove facoltà psichiche e percettive (vista eterica, “corpo di luce”, chiaroveggenza, dialogo con il soprasensibile) ma potrebbe anche rivelarsi un’incontro con allucinazioni e impulsi inconsci incontrollabili che possono spingere l’individuo alla follia e alla violenza.

     

    Rudolf Steiner afferma che le comete hanno natura astrale, la loro sostanza è costituita principalmente da Kama, cioè ‘desiderio’, e una cometa che si avvicina ad un pianeta diventa polo d’attrazione per tutto cio’ che è contenuto nella dimensione astrale di quel pianeta, soprattutto per quanto riguarda il pianeta terra poiché l’uomo produce continuamente pensieri bruti, erronei, negativi. Questi pensieri sono, secondo la visione antroposofica, realtà, e passano nella dimensione astrale, dove continuano la loro esistenza. La sfera astrale, o psichica, o emozionale di un pianeta è riempita non solo con le normali sostanze del suo Essere psichico (il guardiano di quel pianeta) ma anche con tutte queste emanazioni e flussi astrali negativi prodotti dall’umanità. Ciò che ha natura meteoritica o cometaria cercherà sempre di inglobare in se stessa queste ombre oscure astrali, per rimuoverle dal sistema planetario (VI).

     

     

    Una cometa dunque esercita in primo luogo potere d’attrazione verso queste dannose realtà astrali inglobandole in se stessa, per poi rilasciarle, superati i confini del sistema planetario, nello spazio cosmico. Di nuovo ricrea se stessa e riappare in un altro punto senza passare per lo spazio tridimensionale, riassorbe altra sostanza psichica dannosa e la rilascia in un altro punto e cosi via…

     

     

    Secondo la dottrina dei Rosacroce, le comete possono essere paraboliche, ellittiche, iperboliche, di corta o lunga durata. Per la maggior parte, si muovono con moto  parabolico e le loro orbite non avrebbero alcuna relazione evidente con il piano di rotazione cosmico. Questo fatto indicherebbe che le comete non possono essere considerate come parte del Sistema Solare, ma piuttosto dei visitatori provenienti da regioni spaziali interstellari.(VII)

     

    Rudolf Steiner sembra confermare questa ipotesi quando accenna, in svariati interventi su astronomia e scienza moderna (VIII) che le comete non sono corpi celesti paragonabili ai pianeti, ma piuttosto dei “fenomeni di luce” non soggetti alla forza di gravità o coesione che regola l’intero sistema solare. Il loro moto parabolico, non chiuso o circolare, le renderebbe irregolari e imprevedibili, libere di apparire e scomparire di continuo da una regione all’altra dell’Universo come se fossero indipendenti dalle leggi dello spazio e della tridimensionalità. Fenomeni di luce che si rinnovano perpetuamente: nella sua corsa verso il sole, dal nucleo frontale della cometa nasce sempre nuova luce mentre nella coda si dissolve. Steiner afferma anche che nel fenomeno delle comete si manifesta uno speciale rapporto tra ponderabile e imponderabile, tra materia visibile e materia invisibile e la loro sfera d’azione si estenderebbe fino alla prima gerarchia celeste (Cherubini e Serafini).

     

     

    Se ricordate quanto detto nell’articolo “L’Estasi del Cuore”, riguardo il ‘Carro di Fuoco’ o la ‘Merkaba’ o addirittura di navi spaziali, che verrebbero in soccorso all’umanità durante lo slittamento dei poli, per ‘salvare’ quelle anime pronte ad ‘ascendere’ nella nuova dimensione terrestre, per loro proprio merito e volontà – non direste che queste due Super-Comete, la PanSTARRS e ISON,  che brilleranno sembra nei nostri cieli a marzo e novembre prossimi siano, con la loro straordinaria vicinanza alla terra e luminosità (tanto che sarà possibile osservarle a occhio nudo) – non direste dunque che queste due comete luminose siano dei veri e propri ‘messaggeri’ stellari che vengono a fare non solo ‘pulizia’ (a rimuovere cioè lo psichismo negativo) ma anche e soprattutto ad innescare nel flusso evolutivo della terra e dell’umanità dei preziosi aggiornamenti e nuove facoltà percettive senza le quali non sarebbe possibile stabilire e permettere un nuovo dialogo con il soprannaturale a livello planetario?

     

    Una strana quanto eccitante coincidenza questo passaggio di super-comete nel presente momento storico che, se si verificherà, potrebbe confermare il fatto che il fermento culturale degli ultimi anni riferito alla fine di un’era  e all’avvicinarsi di un nuovo mondo di luce non è solo speculazione commerciale ma un segno reale di cambiamento. Le comete, imprevedibili come sono, possono cambiare rotta o dissolversi nell’avvicinarsi al sole, tuttavia se confermata, la loro luminosa presenza nel cielo proverebbe che siamo davvero entrati in una nuova, rivoluzionaria era cosmica.

    Rudolf Steiner parla, a proposito di comete, di come l’Io dell’uomo riceverebbe, grazie al loro passaggio, nuovi organi fisici ed eterici che gli permetterebbero continua evoluzione e crescita spirituale. Afferma inoltre che l’intero pianeta trae beneficio dalla loro influenza ed è soprattutto nel mondo vegetale e animale che possono verificarsi fenomeni inconsueti, come il rigoglio di fiori e piante per esempio, in particolare l’uva cresciuta sotto l’influenza delle comete produrrebbe un’eccellente annata vinicola (VI).

     

    Che dire dunque?

     

    Chi vivrà vedrà… Il nostro consiglio è di rafforzare la propria forza di volontà (capire cioè chi si è veramente e cosa si vuole), disintossicarsi da vecchi rancori e dolori e soprattutto, ‘ascoltarsi’ ed ascoltare il mondo… Stiamo vivendo una transizione  epocale straordinaria che presto si potrebbe rivelare come tale in modo inequivocabile. Molto presto, a marzo e novembre, questi inequivocabili segni di rinnovamento attraverseranno il nostro cielo.

     

    Siate pronti!

                                                  

     

    (I) E’ sempre il “femminile” YIN, per la sua qualità mobile, fluida, plastica, profonda, non fissata, istintiva e infinita, a ribaltare l’ordine delle cose. La luna, in senso cosmico, è maschile, in quanto con il suo regolare e ripetitivo ciclo lunare permette la nascita e crescita delle piante e delle creature viventi. Le comete, quale controparte cosmica alla luna, sono di natura femminile, e portano dunque nel flusso evolutivo della coscienza umana un elemento irregolare, nuovo, che ribalta l’ordine delle cose e permette a nuovi semi culturali di inserirsi nel flusso evolutivo terrestre.

    Rudolf Steiner, conferenza 05.03.1910 Stuttgart

     

    (II) Vedi nota I e Rudolf Steiner, conferenza 03.06.1910 Stuttgart

    (III) si vedano gli articoli “2012, coscienza cosmica e i nuovi iniziati del Graal” e “Il Mito della Fine dei Tempi”

    (IV) Non tutte le anemie sono uguali, alcune derivano da A) mancanza di FERRO; B) mancanza di CLORINA (acido idroclorico) nello stomaco; C) dal fatto che ferro e clorina non si combinano nello stomaco. Il loro combinarsi scaturisce dalle forze solari ed è per questa ragione che è somministrato ORO sottoforma di oligoelemento nelle giuste proporzioni.

    Il FERRO esiste nell’uomo, sulla terra e nel cosmo, grazie al pianeta MARTE, a meteore e comete che sono anch’esse molto ricche in ferro. Se Marte non ci fosse, non esisterebbe il ferro e l’uomo non potrebbe avere forza di volontà e libero arbitrio. Anche comete e meteoriti sono associati al libero arbitrio dell’uomo, il loro passaggio o caduta coincide con importanti momenti evolutivi nella storia dell’umanità e del pianeta Terra. Carenza di ferro si manifesta esteriormente come mancanza di forza di volontà, voce fiacca ed espressione verbale non chiara.

    La CLORINA è connessa al pianeta MERCURIO e al RAME (anche a corretta digestione e assorbimento dei cibi) Rudolf steiner, conferenza 27.10.1923 Dornarch

    (V) Rudolf Steiner, conferenza 03.06.1910 Stuttgart

    (VI) R.S.W. Bobbette, The Cosmic Feminine: Steiner View of Cometary Life, 1998

    (VII) F.R. KHEI; Rosicrucian Fudamentals

                                                                     

    Page uploaded 10.01.2013 e soggetta a modifiche e aggiornamenti.

    All rights riserved © Erace Lestis 2008-2013